Le otto cose da sapere sull'efficacia dei cartelli antinfortunistica in azienda

Perchè i cartelli antinfortunistica sono molto importanti


La presenza di un pericolo è dietro l’angolo nella tua azienda, quello che puoi fare è prevenirlo attraverso l’affissione di cartelli antinfortunistica. La segnaletica di sicurezza viene definita dal decreto 81/2008 come quel tipo di segnaletica che viene “riferita ad un oggetto, ad una attività o ad una situazione determinata” e che “fornisce una indicazione o una prescrizione concernente la sicurezza o la salute sul luogo di lavoro, e che utilizza, a seconda dei casi, un cartello, un colore, un segnale luminoso o acustico, una comunicazione verbale o un segnale gestuale”. Passiamo a descrivere ora una breve guida in otto punti su ciò che devi sapere sui cartelli per la tua sicurezza sul lavoro:
 

  1. Vari tipi di cartelli.

  2. Nuovi cartelli.

  3. Normativa.

  4. Il troppo stroppia.

  5. Distanza.

  6. Evita i messaggi che…

  7. Il cartone animato.

  8. Dimensioni.
     

  1. Vari tipi di cartelli. Come avrai capito, di questi cartelli ne esistono di vario genere, adatti ad ogni pericolo o situazione che ti possano servire, vediamone alcuni:

  • Avvertimento: hanno forma di triangolo con disegni neri su sfondo giallo. Ti avvertono di un rischio o pericolo;
  • Salvataggio o di soccorso: sono quadrangolari e bianchi su sfondo verde. È un segnale che ti fornisce indicazioni relative alle uscite di sicurezza o dei mezzi di soccorso o di salvataggio;
  • Obbligo o prescrizione: di forma rotonda a caratteri bianchi su sfondo blu. Prescrivono un determinato comportamento;
  • Sicurezza o antincendio: quadrangolari a sfondo rosso con scritte bianche. Forniscono indicazioni relative ai pressi di antincendio o ai mezzi di soccorso o di salvataggio;
  • Divieto: di forma rotonda barrato rosso su sfondo bianco. Vietano un comportamento che potrebbe far correre o causare un pericolo;
  • Altri tipi di segnalazione: è importante anche segnalare ostacoli, pericoli nelle vie di circolazione, caduta di oggetti o pericoli generali per il personale.

 

  1. Nuovi cartelli. È possibile crearne tanti altri mediante il contatto e la consulenza di aziende dedicate che potranno creare insieme a te la nuova tipologia di cartelli antinfortunistica. Per realizzare una nuova segnalazione devi indicare principalmente il materiale in cui verrà applicato, le dimensioni del cartello, il colore di base del cartello, quello che vuoi inserire sia dal punto di vista testuale o grafico (immagini, loghi…);

 

  1. Normativa. L’utilizzo di cartelli antinfortunistica in azienda inizia con l’entrata in vigore del decreto legislativo 81/2008 il quale sancisce l’utilizzo della segnaletica di sicurezza in modo da prevenire e proteggere i lavoratori nel caso in cui siano presenti pericoli non controllabili con qualsiasi sistema;

 

  1. Il troppo stroppia. Per ottenere il massimo dai tuoi annunci devi bene tenere presente che, come avviene anche in contesto pubblicitario, dovrai evitarne il posizionamento eccessivo e ravvicinato. Ciò sfavorisce il ritrovamento e la comprensione del messaggio proprio perché è sovrapposto a tanti altri;

 

  1. Distanza. Bisogna considerare anche la distanza in cui posizionare il cartello, in modo che sia riconoscibile e avvertibile da una distanza minima. È importante rendere visibile la segnaletica da tutte le posizioni ritenute critiche rispetto al messaggio che si vuole fornire;

 

  1. Evita i messaggi che… Non generare messaggi che causano confusione, che sono forvianti o mal costruiti;

 

  1. Il cartone animato. Esiste una serie di cartoni animati creati da alcuni esperti chiamato Napo. Essi affrontano la tematica della sicurezza sul lavoro e l’importanza di una segnalazione antinfortunistica con un sorriso. Sono realizzati con in animazione computerizzata e simulano le varie problematiche della sicurezza sul posto di lavoro con personaggi buffi e comici (tra i quali il protagonista chiamato appunto Napo) che riescono ad arrivare ad ogni persona visto che non utilizzano parole. Ha un forte valore educativo e stimolano il dibattito su questi aspetti specifici del mondo lavorativo. Inoltre possono fornire rapide soluzioni a problemi di ordinaria frequenza. Napo stesso è un personaggio comico e distratto; proprio la fusione di queste due caratteristiche (comicità e serietà delle tematiche) che garantisce il successo di questo sceneggiato adatto ad ogni pubblico. Ogni episodio inoltre tratta di una problematica ed è indipendente dagli altri. È un personaggio che non perisce mai, nonostante le brutte avventure che gli capitano.

 

  1. Dimensioni. Per quanto riguarda le dimensioni dei cartelli segnaletici, la normativa vigente prevede l'utilizzo di una formula che paragona la superficie del cartello e la distanza (sempre in m²) dalla quale il cartello deve essere ancora riconoscibile. Questa formula può essere applicata fino ad una distanza di circa 50 metri.


Prodotti